Montemezzi Experience – Tour nelle strade del vino Amarone

valpolicella

Per affrontare le difficoltà dell’anno che ci troviamo davanti e garantirti un soggiorno unico, noi del Montemezzi abbiamo deciso di stabilire tre buoni propositi per il 2021. Il primo e più importante riguarda la sicurezza del soggiorno in hotel, di cui abbiamo parlato in questo articolo. Come secondo proposito, ci siamo impegnati ad offrirti soggiorni flessibili e in offerta: se sei interessato, puoi saperne di più cliccando qui.

Il nostro ultimo proposito – ma non per questo meno importante – riguarda le esperienze: tra le chiusure di monumenti, musei, ristoranti e altre attrazioni turistiche, trovare delle esperienze da vivere in sicurezza può sembrare difficile. Per questo motivo, abbiamo deciso di dedicare una rubrica alle Montemezzi Experience, che puoi vivere in maniera sicura nei pressi di Verona.

L’esperienza di oggi riguarda il tour dell’Amarone di Valpolicella: una rilassante visita sulle splendide colline della Valpolicella, con visita privata di due cantine selezionate per te e per il tuo gruppo. Se vuoi saperne di più, continua a leggere!

1. La storia dell’Amarone

“Questo non è un Amaro, è un Amarone”. È con queste parole che, nel 1936, Adelino Lucchese dà un nome ad uno dei vini più famosi e amati d’Italia: l’Amarone di Valpolicella.

Elegante vino rosso dal sapore vellutato conosciuto in tutto il mondo, l’Amarone trova le sue origini fin dall’antichità come bene di lusso protetto e regolato da un sistema legislativo fin dall’antica Roma. Ma è dopo la caduta dell’Impero Romano che abbiamo una delle leggi più famose inerenti a questo vino amaro: nel 643 d.C., l’Editto di Rotari stabilisce pene molto severe per chi danneggiasse in qualsiasi modo le viti e multe salate per chi ne rubava i grappoli. Nel Medioevo, invece, il vino che oggi chiamiamo Amarone era addirittura considerato denaro corrente, specie per pagare i diritti feudali.

Arriviamo infine ai giorni del 1936, in cui il capocantina Adelino Lucchese scopre una botte di Recioto della Valpolicella dimenticata in cantina. Gli zuccheri tipici del Recioto erano totalmente fermentati in alcool con il passare del tempo, rendendo il vino molto amaro e al contempo elegante e piacevole. E così, per errore, erano nati sia la denominazione che il metodo di produzione di uno dei vini più rinomati al mondo: l’Amarone di Valpolicella.

2. Valpolicella, la “valle dalle molte cantine”

Caratterizzata da un clima mite a metà tra quello mediterraneo e quello alpino, la Valpolicella è il posto ideale per la coltivazione di viti e ulivi. Una delle ipotesi sull’origine del nome Valpolicella deriva addirittura dal latino Vallis-polis-cellae, traducibile letteralmente come “Valle dalle molte cantine”. Ma non sono solo i terrazzamenti (le cosiddette marogne) e le coltivazioni a rendere unica la Valpolicella.

Uno dei panorami della Valpolicella. Foto a cura di Verona Wine Love

Situata tra il Lago di Garda, le Alpi della Lessinia e la Pianura Padana, la Valpolicella prende la bellezza di ciascuno di questi territori e la mescola in uno spettacolo unico. Tra terrazzamenti, boschi, fiumi, musei, castelli, parchi e piccole città sparse nel territorio, questa località ha qualcosa da offrire a chiunque decida di visitarla.

Un paesaggio che fonde natura e opere umane, tipico della Valpolicella

3. Scopri il nostro tour dell’Amarone

L’Amarone e la Valpolicella costituiscono una delle innumerevoli esperienze fantastiche da vivere nei dintorni di Verona in tutta sicurezza. Con questo tour potrai accedere a:

  • Viaggio rilassante a bordo di un mini-van;
  • Un tour di mezza giornata sulle colline della Valpolicella;
  • Visita di due cantine tipiche accompagnato da una guida appassionata;
  • Scoperta dei segreti della vinificazione del rinomato Amarone di Valpolicella;
  • Assaggio dell’Amarone prodotto dalle cantine locali.

Il tour verrà ovviamente organizzato in piccoli gruppi per garantirti la massima sicurezza.

Cosa aspetti? Prenota subito il tuo tour dell’Amarone e lasciati trasportare dalle meraviglie e dai gusti della Valpolicella!

Il nostro primo proposito: la sicurezza

sicurezza

Viaggiare, al momento, è una delle attività più critiche per quanto riguarda la prevenzione del contagio. Questo non significa che dobbiamo barricarci in casa, bensì che bisogna valutare attentamente i motivi del viaggio e scegliere i mezzi più sicuri per spostarci in sicurezza.

Per assicurarti un soggiorno senza pensieri, noi del Montemezzi ci siamo attrezzati fin da subito per rispettare le norme sanitarie, introducendo inoltre tecnologie e strategie per la sicurezza dell’ospite. Ogni albergo è formato da ospiti e personale, e la salute di entrambi è fondamentale per il corretto funzionamento della struttura. Ecco le nuove misure igieniche introdotte nel nostro hotel, dal tuo arrivo in struttura fino a fine soggiorno:

1. Un arrivo più sicuro col self check-in

Quando arrivi in hotel, il primo momento di contatto con il personale dell’hotel è il check-in. Un momento critico per alcune persone che, nonostante il lavaggio delle mani e l’utilizzo della mascherina, preferirebbero evitare il contatto diretto. Niente paura: abbiamo pensato anche a questo!

Al momento della prenotazione, infatti, puoi decidere di effettuare il check-in online per evitare scambi di denaro e documenti che possono mettere a rischio la tua salute. Inoltre, posso assicurarti che è una procedura facile e comoda. Un po’ come comprare un biglietto su internet invece di andare da un rivenditore.

Vuoi provare un’alternativa innovativa alle carte di credito? Il Montemezzi accetta i bitcoin, una tecnologia più sicura – e con meno spese di transazione 💰

2. Il soggiorno, il ristorante e il nostro chatbot 🤖

Una volta posate le valigie, la prima domanda sorge spontanea: com’è stata igienizzata la stanza? Qui al Montemezzi ci piace fare le cose per bene. Per questo motivo, ogni camera viene sanificata interamente tra una permanenza e l’altra, con le tecnologie consigliate dagli esperti. E se ti viene in mente qualche domanda, puoi provare il nostro chatbot! Ti basta entrare sul nostro sito per trovarlo, ed evitare così di dover scendere fino in reception. Facile, no? 😉

Ora, disfatte le valigie, guardi l’orologio e scopri che è ora di pranzo. Ma come sarà il ristorante dell’hotel? Essendo un locale con diverse persone al suo interno, abbiamo curato con attenzione il momento del pasto:

  • Scannerizzando un codice QR sul tavolo puoi accedere al menù online, dove puoi ordinare le portate che vuoi senza alcuna attesa né contatto.
  • Nel caso in cui non avessi un telefono sotto mano, puoi sempre domandare a un cameriere come una volta. Ogni cameriere, ovviamente, rispetta le norme igieniche come il resto del nostro team.
  • Per quanto la colazione-buffet sia una tradizione del Montemezzi, abbiamo preferito sostituirla con un più igienico servizio al tavolo.
  • Infine, dopo ogni pasto il tavolo e le sedie vengono igienizzati completamente, per assicurarti un’esperienza senza preoccupazioni.

3. Il check-out

Come durante il check-in, anche il check-out è stato riformulato cercando di evitare ogni contatto fisico non necessario. Una volta lasciata la struttura, la tua camera verrà sanificata per prepararla all’arrivo del prossimo ospite.

E, se vuoi tornare da noi, puoi farlo con il nostro voucher esclusivo! Grazie a questo buono-vacanze, puoi prenotare senza pensieri un soggiorno in offerta e flessibile in base alle tue necessità:

  • Scegli il buono da 1 a 3 notti consecutive
  • ​Ottieni uno sconto esclusivo
  • Valido 12 mesi dalla data di acquisto
  • Cambi data anche 3 volte
  • ​Puoi regalarlo anche a parenti e amici

I nostri tre buoni propositi per l’anno nuovo 🎆

sicurezza

Il nuovo anno è arrivato! E con lui arrivano anche gli inevitabili buoni propositi che tutti noi facciamo il giorno di Capodanno, sperando di riuscire a seguirli per migliorarci 😉

Dopo il 2020, un anno caratterizzato da imprevisti e sfide, abbiamo deciso di impegnarci anche noi per seguire alcuni buoni propositi all’interno dell’hotel Montemezzi. L’obiettivo è sempre lo stesso: migliorare il soggiorno dei nostri ospiti per concedere una permanenza rilassante e priva di pensieri. Per questo motivo, abbiamo deciso di riassumere i nostri impegni per l’anno nuovo secondo tre parole chiave: sicurezza, risparmio ed esperienza. Esploriamole insieme 📄

1. Sicurezza

La prima parola chiave in questo periodo non può che riguardare la sicurezza. Viviamo in un momento storico incerto, in cui l’ultima cosa che vogliamo è ammalarci. Al contempo, chi non vorrebbe poter tornare alla normalità, senza tutte precauzioni necessarie per mantenerci in salute?

Il nostro primo buon proposito, che stiamo già mettendo in atto da diversi mesi, è quindi quello di accorciare le distanze in maniera sicura. Naturalmente, tutto questo non può avvenire se non tramite un impegno reciproco sia da parte della nostra struttura che della clientela. Per facilitare questo compito, noi del Montemezzi abbiamo individuato diverse strategie e tecnologie in grado di abbassare il rischio del soggiorno in hotel senza influire negativamente sull’esperienza:

  • Self check-in: uno dei momenti più noiosi e rischiosi è sicuramente quello del check-in. Uno scambio di documenti e di fogli che necessita un contatto tra l’ospite e il receptionist, mettendo a rischio la sicurezza di entrambi. Il nostro hotel ha quindi introdotto il self check-in, ovvero un check-in effettuabile online in maniera del tutto sicura. Niente più attese in hall né scambi di documenti!
  • Chatbot: nonostante il nostro impegno per una comunicazione efficiente, ci può sempre essere una domanda che sfugge ai nostri radar 📡. Accedendo al sito di Montemezzi, puoi porre le tue domande al nostro chatbot, che risponderà istantaneamente! Nel caso in cui la risposta non dovesse essere sufficiente, puoi sempre contattarci telefonicamente o tramite e-mail 📧
  • Menu online: ti abbiamo già detto che il nostro ristorante è aperto anche a cena? Uno dei vantaggi di dormire in hotel 😉. Puoi accedere al menu della giornata inquadrando un codice QR col tuo telefono, o accedendo al nostro sito. Ovviamente c’è anche l’opzione di domandarlo ai camerieri, nel caso in cui non dovessi avere con te il cellulare 📵
  • Pagamenti in bitcoin: per diminuire l’utilizzo di contanti, abbiamo introdotto la possibilità di pagare tramite bitcoin. Un’alternativa innovativa alle carte di credito 💳
  • Distanziamento: all’interno dell’hotel è necessario il distanziamento sociale, secondo le norme vigenti.
  • Servizio al tavolo: sempre secondo le norme, il tradizionale buffet è stato sostituito da un più sicuro servizio al tavolo, che non ti farà mancare nulla rispetto ad un self-service 😄
  • Igienizzazione costante degli ambienti: mantenere disinfettato l’ambiente è uno degli obiettivi che abbiamo più a cuore. Ogni spazio dell’albergo è pulito quotidianamente, mentre alcuni – come il ristorante – sono igienizzati più volte al giorno.

2. Risparmio

Viaggiare fa parte della natura umana. Questo momento storico, però, ci ha messi di fronte a numerose problematiche: tra divieti di viaggio e difficoltà economiche, molte persone hanno deciso di rinunciare alle proprie vacanze. Una scelta coscienziosa che supportiamo pienamente, nonostante le conseguenze sugli alberghi come il nostro.

Il nostro secondo obiettivo per il 2021 è quello di estendere la nostra offerta anche a chi preferisce risparmiare sulle proprie vacanze. Puoi quindi prenotare senza pensieri un soggiorno in offerta e flessibile in base alle tue necessità:

  • Scegli il buono da 1 a 3 notti consecutive
  • ​Ottieni uno sconto esclusivo
  • Valido 12 mesi dalla data di acquisto
  • Cambi data anche 3 volte
  • ​Puoi regalarlo anche a parenti e amici

3. Esperienza

L’ultimo proposito principale per il 2021 riguarda l’esperienza in hotel dei nostri ospiti. Per assicurarti un viaggio sicuro, autentico e innovativo, noi del Montemezzi abbiamo deciso di dedicare una rubrica alle meraviglie nascoste che puoi comodamente raggiungere dall’hotel. Dalle rive del fiume Piave alle montagne della Lessinia, il nostro territorio è pieno di luoghi dimenticati che nascondono degli spettacoli unici.

La nostra prima rubrica ha esplorato gli itinerari della Grande Guerra: se sei interessato, puoi cliccare qui per dare un’occhiata 👀

In alternativa, clicca sul pulsante qui sotto per prenotare subito i tour che abbiamo individuato per te!

“In the Middle of Nowhere”

hotel montemezzi

“Sembra esserci nell’uomo, come negli uccelli, un bisogno di migrazione, una vitale necessità di sentirsi altrove” disse Marguerite Yourcenar, poetessa francese.

Viaggiare è una delle attività più antiche dell’essere umano.

Viaggiare soddisfa il nostro bisogno della novità.

Oggi però le regole del viaggio sono cambiate. Dopo la crisi da coronavirus viaggiare rimane ancora una necessità fondamentale, ma va conciliato con altre aspetti che abbiamo scoperto essere importanti come la sicurezza e la sostenibilità.

Le immagini di piazze cittadine straboccanti di turisti, parcheggi ricolmi di automobili e l’inevitabile sporcizia causata dal sovraffollamento turistico sono un ricordo spiacevole del modo di viaggiare prima del coronavirus.

Per questo motivo nasce oggi questa nuova rubrica di articoli del Montemezzi club, dedicata a chi viaggia alla scoperta di posti affascinanti ma poco esplorati nella terra di mezzo tra Veneto, Lombardia e Trentino.

Il nome di questa rubrica prende spunto da una recensione che ricevemmo nell’ormai lontano 2006. Avevamo appena aperto il Montemezzi hotel e dopo poche settimane la prima recensione sentenziava con un titolo impietoso “In the middle of Nowhere”, letteralmente “In mezzo al Nulla”. Fu una recensione scioccante, ma oggi a 14 anni di distanza è uno spunto per suggerire ai nostri ospiti un modo di scoprire Verona e il Veneto in modo differente.

Piazzato all’ingresso di un piccolo paesino alle porte di Verona, il Montemezzi hotel è diventato negli anni il punto di riferimento per i viaggiatori che si spostano da nord a sud e da est a ovest per raggiungere più ambite mete di mare e montagna. Allora mi chiedo: perché non sfruttarlo come punti di partenza per scoprire alcuni piccoli e preziosi tesori al confine tra Veneto, Lombardia e Trentino Alto Adige?

Sono luoghi dove il “piccolo e bello” è sempre stato di casa e dove si può fare un viaggiare differente lontano dalle folle che si assembrano nelle strade delle grandi città.

Con la serie di mini guide di “In the Middle of Nowhere”, vogliamo farti conoscere itinerari da vivere tutto l’anno a contatto con le persone locali e raggiungibili con una manciata di minuti d’auto dal Montemezzi hotel. Itinerari ideali per trascorrere un weekend o fare un veloce break insieme ad amici, famiglia, compagno o – perché no – anche da solo.

Entra gratuitamente in Montemezzi Club per accedere a questi contenuti oppure, se sei già un membro del club, clicca il pulsante qui sotto per accedere ai vantaggi esclusivi che ti abbiamo riservato!